"Poeti Italiani 2014", giugno 2014, Casa Editrice Kimerik
"Granelli di Parole X Edizione", gennaio 2015, C. E. Kimerik
"Il piacere di scrivere in più lingue", ottobre 2015, C. E. Kimerik
"Da sentimenti a pensieri in prosa", febbraio 2016, C. E. Kimerik
"Poesia, filosofia: saper amare", maggio 2016, C. Editrice Kimerik
"Amore e Psiche 2016", antologia, luglio 2016, Ca. Editrice Kimerik
"Camminare, pensare e cantare", ottobre 2016, Ca. Editrice Kimerik
"Pittura narrativa astratta / & / in prosa", gennaio 2017, C. E. Kimerik

2015: Fiere del libro di Alessandria e di Padova. '16: 'Frankfurter Buchmesse' e 'Pisa Book Festival'. '17: 'Buk Modena'; 'Firenze Libro Aperto'; 'Tempo di Libri' di Milano Rho; 'Salone Internazionale del Libro' di Torino; 'BookExpo America' di New York; 'Taobuk - Taormina Book Festival'; 'Bordighera Book Festival'; 'Frankfurter Buchmesse'; 'Più Libri Più Liberi, Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria' di Roma.

https://www.unilibro.it/libri/f/autore/carrari_fabio

 

Nato il 12 maggio 1963 a Baden, Svizzera... cresciuto e andato
a scuola a Wettingen, poi frequentato il liceo classico di Baden.

Due anni a Lettere e Filosofia dell'Università di Pisa, due anni al
DAMS dell'Università degli Studi di Bologna e poi quattro anni di
pittura in due accademie in Svizzera, prima a Olten e poi Basilea.

Imparare a vedere e pensare a ciò che si vede è il più grande dono
della nostra infanzia e di tutti i bambini. È da molti anni che fotografo,
ma mai così attento, preciso, come da quando è nato mio nipote Rico
il 31/01/2008. Da quel giorno sono risvegliate in me anche tutte le gioie
e precisioni della mia infanzia, durante la primaria e la media soprattutto,
a Wettingen, e come allora gioia e volontà di lavorare già da adolescente:
nella ditta di elettronica BBC di Baden durante le vacanze, attore di teatro e
insegnante di lingua italiana al Lernpodium di Wettingen. E quando è arrivato
l'invito al "Raduno della scuola media di Wettingen 1975-79", dove il 22 marzo
avrei incontrato di nuovo i grandi amici e i piaceri di allora, ho aggiunto di nuovo
al piacere di vedere anche quello di scrivere, cantare e disegnare, come allora...

Fabio Carrari, 01/04/2014 & 12/05/2017

ciao@fabiocarrari.it, +39 377 6927963

........................................................................... Achtung, fertig, los! - 11/04/2010 - Rico, Bachstrasse 42, CH-5436 Würenlos (AG) ..........................................................................

 Fotografia e poesia

Caro fotografo, sai dirmi
come riesci ad aggiungere
al piacere di vedere anche il
piacere di pensare e scrivere?

Dunque: il piacere di vedere delle
cose sa crearti l'altrettanto piacere
di far anche vedere ciò che ti piace,
oppure, e purtroppo, se ciò che vedi
non ti piace... di testimoniare ciò che
hai visto e con la volontà di risolvere.

Ma questo ugualmente per il piacere
di pensare e scrivere allora... sa dare
l'altrettanto piacere di lettura, oppure,
se ciò a cui pensi non ti piace, di far
condividere la volontà di cambiare.

La poesia è come la fotografia?

Quasi: lo scatto è più veloce,
sì, ma richiede tanta calma
e visione, come la poesia.

24/10/2013 & 13/09/2016

Poésie, et la chanson?

Une vraiment gentille question,
poète, oui; parce qu'il y a vraiment
une combinaison de vie entre les trois:

voir, entendre et penser - et oui, c'est la vie.

Penser à ce qu'on voit... et puis aussi à ce qu'on
entend, mesdames et messieurs. Avec une foto on
fait voir ce que on pense et entend, avec les poèmes
on fait lire ce que on voit et entend pensant de ça... en
chantant on fait écouter ce qu'on voit et ce qu'on pense.

26/10/2013 & 13/09/2016

Um {d}froh zu sein, be{g}darf es wenig

Und wer {a}froh ist, ist ein {d}König...

Jo, Primarschuel' Alte'burg, so {g}isch es,
aber au' ni't {a}ai'fach, {d}zwaiti Schtrofe:
Und wer {a}froh ist, hat auch {d}Ärger...

Momänt, das händ mir ni't g'sunge'...
Aber so isch es - Ni't ganz: Wer {g}
froh ist, hat's auch {d}lösbar - Yes:

'This Land is {g}your Land, this...'

This Planet is {g}your Land, this
Planet is {d}my Land, from {a}
rainy days to {d}Ocean, from
{g}there then to {d}Nature,
{a}Sun is {g}made for
you and {d}me...

15/10/2013 & 13/01/2016

{Thanks Woody Guthrie and Sunshine}

.............................................................................................. "Badener Altstadt", Aquarell auf Papier, 35 x 25 cm, 1977 ..............................................................................................

Canzone e disegno...

Le prime attività della vita
umana... quando da bambini
dopo i pianti, o i sorrisi sonori,
si sente il bisogno dei disegni
per far capire ciò che ancora
non si sa dire e scrivere con
parole avanzate... e così fu
anche per tutti gli antenati
di tutte le lingue parlate e
scritte oggi come anche
quelle di ieri e domani.

Prima attraverso i canti,
poi con i primi geroglifici
i nostri primogeniti, sia di
famiglia o di DNA globale.
Amavano poter Esprimere
e Condividere il loro capire
in attività sonora e segnica.

Canto e i disegni hanno molto
in comune sia di età che in sé,
in quanto le prime possibilità di
sentimenti Umani, trasmessi sia
ora o come allora, per esprimere
tutto ciò che si vede, si sente e si
pensa con sensibile spontaneità...

Canzone e disegno come la poesia?
Quasi: la canzone di oggi si scrive, sì,
ma i canti passati, appunto, ancora no,
come anche i geroglifici, o i quadri oggi.
Ma ciò che non si dichiara con le parole
può essere sensibilmente visto o sentito.
Dai canti ai pittogrammi, e poi gli alfabeti.

01/12/2014 & 05/04/2017